Azitromicina non associata a mortalità cardiovascolare nella popolazione generale


L'uso di Azitromicina ( Zitromax ) in una popolazione di giovani e di adulti di mezza età non sembra aumentare in modo significativo il rischio di morte per cause cardiovascolari.

In uno studio di coorte danese di 4.732.867 adulti dai 18 ai 64 anni, sono stati analizzati i dati sulle prescrizioni, sulle cause di morte e sulle caratteristiche del paziente tra il 1997 e il 2010.
Lo studio ha confrontato 1.102.050 episodi di utilizzo di Azitromicina senza uso di antibiotici ( in totale, 2.204.100 episodi ) e 1.102.419 episodi di utilizzo di Azitromicina con 7.364.292 episodi di uso di Penicillina V.

L'esito primario era la morte cardiovascolare e l’esito secondario era la morte per altre cause.

Secondo nuovi dati pubblicati su The New England Journal of Medicine ( NEJM ), il rischio di morte per cause cardiovascolari è aumentato significativamente nei pazienti che hanno impiegato un trattamento di Azitromicina di 5 giorni rispetto a nessun uso di antibiotici ( RR=2.85 ).

In un'analisi relativa a un comparatore antibiotico, sono stati segnalati 17 decessi da cause cardiovascolari durante l'uso attuale di Azitromicina ( tasso grezzo: 1.1 per 1.000 anni-persona ) e 146 decessi per cause cardiovascolari durante l'attuale uso di Penicillina V ( tasso grezzo: 1.5 per 1.000 anni-persona ).

Dopo aggiustamento per propensity score, l'uso attuale di Azitromicina non è stato associato a un aumentato rischio di morte cardiovascolare rispetto all'utilizzo attuale di Penicillina V ( RR=0.93 ).

Quando la differenza di rischio assoluto aggiustato per l'impiego attuale di Azitromicina è stata confrontata con l'attuale uso di Penicillina V, il rischio di morte cardiovascolare è stato di -1 per 1 milione di episodi di trattamento.

In una grande popolazione rappresentativa di giovani e di adulti di mezza età, non è stato trovato nessun significativo aumento del rischio di morte per cause cardiovascolari associate ad Azitromicina.

L’uso di Azitromicina era stato precedentemente associato a un aumentato rischio di morte per cause cardiovascolari nei pazienti ad alto rischio di base.
Lo studio attuale è stato condotto per valutare il rischio in una popolazione non-selezionata.

Questi risultati hanno indicato che il rischio di effetti tossici cardiaci associati con Azitromicina potrebbe non essere generalizzabile, ma potrebbe piuttosto essere limitato, alle popolazioni ad alto rischio.

In aggiunta a questi dati e a ricerche precedenti sulla mortalità cardiovascolare con gli antibiotici, i dati farmacologici ed epidemiologici hanno individuato le aritmie ad esito letale come potenziali conseguenze del prolungamento dell'intervallo QT con l'uso di Azitromicina, altri macrolidi e fluorochinoloni.
Questa possibilità dovrebbe suggerire cautela ai medici nel prescrivere farmaci antibatterici, specialmente nei pazienti con preesistenti fattori di rischio cardiovascolare o condizioni cliniche in cui la terapia farmacologica antibatterica ha benefici limitati. ( Xagena2013 )

Fonte: The New England Journal of Medicine, 2013

Cardio2013 Inf2013 Farma2013


Indietro

Altri articoli

Uno studio ha mostrato che l'Azitromicina riduce significativamente il rischio di esacerbazioni polmonari e ha portato a un miglioramento costante...


Le esacerbazioni di asma causano un burden di malattia globale sostanziale. Gli adulti con asma persistente incontrollato nonostante il trattamento di...


L'aggiunta di Azitromicina ( Zitromax ) ai regimi standard per la profilassi antibiotica prima del parto cesareo può ridurre ulteriormente...


L’infezione urogenitale da Chlamydia trachomatis rimane diffusa e provoca morbilità riproduttiva sostanziale. Studi recenti hanno sollevato preoccupazioni circa l'efficacia della...


L’Azitromicina ( Zithromax, Zitromax ) ha mostrato un alto tasso di fallimento tra i pazienti con infezione da Mycoplasma genitalium...


Molti bambini in età prescolare sviluppano ricorrenti, gravi episodi di malattia del tratto respiratorio inferiore ( LRTI ). Anche se...


Per i pazienti con malattia polmonare ostruttiva cronica ( BPCO ), il trattamento con Azitromicina ( Zitromax et altri )...


L’uso di Azitromicina ( Zitromax, Zithromax ) è associato a un aumento del rischio di decesso per cause cardiovascolari nei...


L'uso di un comune antibiotico, Azitromicina ( Zitromax ), sembra aumentare significativamente il rischio di morte cardiaca improvvisa rispetto a...