Micobatteri ed altri organismi dell’ambiente come immunoregolatori nei disturbi di immunoregolazione


Nei Paesi sviluppati è stato osservato un aumento simultaneo di tre gruppi di malattie:

- allergie
- malattie infiammatorie intestinali ( malattia di Crohn, colite ulcerosa )
- malattie autoimmuni ( diabete di tipo 1, sclerosi multipla ).

L’aumento simultaneo di queste malattie di immunoregolazione è, almeno parzialmente, attribuibile al malfunzionamento delle cellule T regolatorie ( Treg ).

Secondo i Ricercatori inglesi del Royal Free and University College di Londra, il malfunzionamento delle cellule T regolatorie sarebbe una conseguenza della diminuita esposizione dell’organismo umano a certi microrganismi, sempre presenti nel corso dell’evoluzione .

Questi microrganismi che comprendono micobatteri saprofiti, elminti e lattobacilli, sono riconosciuti dal sistema immunitario innato come innocui, e come adiuvanti l’induzione delle cellule T regolatorie.

I polimorfismi di alcuni componenti del sistema immunitario innato, come TLR2 e NOD2, sembrano definire sottogruppi di popolazione che nel corso della vita in condizioni di “ambiente moderno��? potrebbero andare incontro ad alterazioni immunoregolatorie.

Un ulteriore ruolo per i microrganismi riconosciuti come innocui dal sistema immunitario innato potrebbe essere il mantenimento dei livelli dei macrofagi secernenti IL-10 e delle cellule APC ( cellule presentanti gli antigeni ).

Questi concetti stanno portando a nuove terapie basate su microrganismi innocui o di loro componenti.( Xagena2004 )


Rook GA et al, Sprinter Semin Immunopathol 2004; 25: 237 – 255


Neuro2004


Indietro

Altri articoli

Il test degli anticorpi anti-peptide ciclico citrullinato ( anti-CCP2 ) di seconda generazione rileva la maggioranza ma non tutti gli anticorpi...


È stato effettuato uno studio sulla rosacea per definirne formalmente i contributi genetici e ambientali. È stata studiata una coorte...


Dalla fine del 2011, quando il lavoro scientifico di Don Poldermans è stato per la prima esaminato ci sono state...


La febbre mediterranea familiare è una malattia autoinfiammatoria causata da mutazioni del gene MEFV. È stato analizzato l'impatto di fattori...


Lo studio ATLANTIC aveva come obiettivo quello di determinare la tempistica ottimale per l’inizio della terapia antipiastrinica, valutando se Ticagrelor...


La crescita de novo dei follicoli piliferi nella pelle adulta avviene mediante un processo noto come neogenesi dei peli. Un...


Si sono voluti studiare i fattori di rischio medico e ambientale dell'alopecia cicatriziale centrifuga centrale, il tipo più comune di...


Il linfoma di Hodgkin rappresenta il più comune sottotipo di linfoma maligno nei giovani nel mondo occidentale. La maggior parte...


Sebbene i fattori ambientali e genetici possano contribuire alla eziologia del blefarospasmo, il loro contributo relativo nel causare blefarospasmo familiare...


Studi che hanno esaminato gli effetti combinati sulla salute di entrambe le componenti sono relativamente scarsi. E' stato condotto uno...