Effetti delle particelle ambientali e delle spore fungine sulla funzionalità polmonare nei bambini in età scolare


Studi che hanno esaminato gli effetti combinati sulla salute di entrambe le componenti sono relativamente scarsi.
E' stato condotto uno studio longitudinale per indagare se l'esposizione agli inquinanti atmosferici e alle spore fungine possa aggravare la salute delle vie respiratorie nell'infanzia.

Allo studio hanno partecipato 100 studenti delle scuole elementari e medie di Taipei County, Taiwan.
Un questionario strutturato sulla salute dell'apparato respiratorio è stato presentato nel settembre 2007, seguito da spirometria mensile nel periodo 2007-2008.

Il livello del materiale particolato con un diametro aerodinamico di 2.5 micron o inferiore, un giorno prima delle misure di funzionalità polmonare, è stato associato negativamente alla capacità vitale forzata ( FVC ).

Il livello di spore fungine è stato associato negativamente sia con la capacità vitale di espirazione forzata sia con il volume espiratorio forzato in 1 secondo ( FEV1 ).

Il livello di ossigeno triatomico ( O3, ozono ) è stato negativamente associato con il flusso espiratorio forzato al 25%, 50% e 75% della capacità vitale forzata, e della media del flusso espiratorio sulla metà centrale della capacità vitale forzata.

In conclusione, questo studio ha suggerito che la esposizione al particolato con un diametro aerodinamico di 2.5 micron o inferiore e a spore fungine può avere effetti negativi sulla capacità vitale degli studenti.
L'esposizione all’ozono compromette la funzionalità delle piccole vie aeree. ( Xagena2011 )

Chen BY et al, Pediatrics 2011; 127: e690-698

Pedia2011 Pneumo2011



Indietro

Altri articoli

Il test degli anticorpi anti-peptide ciclico citrullinato ( anti-CCP2 ) di seconda generazione rileva la maggioranza ma non tutti gli anticorpi...


È stato effettuato uno studio sulla rosacea per definirne formalmente i contributi genetici e ambientali. È stata studiata una coorte...


Dalla fine del 2011, quando il lavoro scientifico di Don Poldermans è stato per la prima esaminato ci sono state...


La febbre mediterranea familiare è una malattia autoinfiammatoria causata da mutazioni del gene MEFV. È stato analizzato l'impatto di fattori...


Lo studio ATLANTIC aveva come obiettivo quello di determinare la tempistica ottimale per l’inizio della terapia antipiastrinica, valutando se Ticagrelor...


La crescita de novo dei follicoli piliferi nella pelle adulta avviene mediante un processo noto come neogenesi dei peli. Un...


Si sono voluti studiare i fattori di rischio medico e ambientale dell'alopecia cicatriziale centrifuga centrale, il tipo più comune di...


Il linfoma di Hodgkin rappresenta il più comune sottotipo di linfoma maligno nei giovani nel mondo occidentale. La maggior parte...


Sebbene i fattori ambientali e genetici possano contribuire alla eziologia del blefarospasmo, il loro contributo relativo nel causare blefarospasmo familiare...