Effetto della somministrazione intravenosa di Aloperidolo sulla durata di delirio e coma in pazienti critici


Il delirio viene diagnosticato frequentemente in pazienti critici ed è associato ad esiti clinici non-favorevoli.

Aloperidolo ( Haldol, Serenase ) è il farmaco più comunemente utilizzato per il delirio nonostante ci siano poche prove della sua efficacia.

È stato condotto uno studio allo scopo di stabilire se un trattamento precoce con Aloperidolo fosse in grado di diminuire il tempo trascorso con delirio o in coma nei pazienti critici.

Lo studio in doppio cieco, controllato con placebo e randomizzato ha coinvolto una popolazione generale di adulti ricoverati in Unità di terapia intensiva ( UTI ).

Sono stati arruolati pazienti critici ( età uguale o superiore a 18 anni ) che necessitavano di ventilazione meccanica entro 72 ore dal ricovero.

I pazienti sono stati randomizzati in un rapporto 1:1 a ricevere Aloperidolo 2.5 mg oppure soluzione salina 0.9% come placebo per via intravenosa ogni 8 ore, indipendentemente dallo stato di coma o delirio.

Il trattamento è stato interrotto al momento della dimissione dall’Unità di terapia intensiva, con il paziente libero da delirio e coma per 2 giorni consecutivi o dopo un tempo massimo di 14 giorni di trattamento, indipendentemente da quale delle due condizioni si fosse presentata prima.

Il delirio è stato valutato utilizzando il metodo di valutazione della confusione per la terapia intensiva ( CAM-ICU ).

L’esito primario erano i giorni liberi da delirio e da coma, definito come il numero di giorni nei primi 14 giorni dopo la randomizzazione durante i quali il paziente era vivo senza delirio e non in coma per qualunque causa.

I pazienti deceduti nel corso dei 14 giorni del periodo di studio sono stati registrati come pazienti con 0 giorni liberi da delirio e coma.

Le analisi sono state condotte per intention-to-treat.

Sono stati randomizzati 142 pazienti e 141 sono stati inclusi nella analisi finale ( 71 Aloperidolo, 70 placebo ).

I pazienti nel gruppo Aloperidolo hanno trascorso circa lo stesso numero di giorni in vita, senza delirio e senza coma dei pazienti nel gruppo placebo ( mediana 5 giorni vs 6 giorni; p=0.53 ).

Gli eventi avversi più comuni sono stati sovrasedazione ( 11 pazienti nel gruppo Aloperidolo vs 6 nel gruppo placebo ) e prolungamento dell’intervallo QTc ( 7 pazienti nel gruppo Aloperidolo vs 6 nel gruppo placebo ).

Nessun paziente è andato incontro a eventi avversi gravi correlati al farmaco in studio.

In conclusione, questi risultati non supportano l’ipotesi che Aloperidolo modifichi la durata del delirio nei pazienti critici.
Benché l’Aloperidolo possa essere utilizzato in modo sicuro in questa popolazione di pazienti, essendo ancora in corso studi clinici sull’argomento, l’uso di Aloperidolo per via intravenosa dovrebbe essere limitato alla gestione a breve termine dell’agitazione acuta. ( Xagena2013 )

Page VJ et al, The Lancet Respiratory Medicine; 1: 515-523

Psyche2013 Med2013 Farma2013


Indietro

Altri articoli

I risultati di una ampia metanalisi di rete hanno rilevato che la combinazione Aloperidolo ( Serenase ) più Lorazepam (...


Vi sono dati contrastanti sugli effetti dei farmaci antipsicotici sul delirio in pazienti nell'Unità di terapia intensiva ( ICU )....


Il delirio è diagnosticato frequentemente in pazienti in condizioni critiche ed è associato ad esito avverso e una diminuita neurotrasmissione...


I farmaci antipsicotici di seconda generazione possono causare aumenti dei livelli di lipidi nel sangue in misura maggiore rispetto ai...


I servizi sanitari gestiscono spesso persone agitate o violente e per i servizi di emergenza psichiatrica questo tipo di comportamento...


Tra gli antipsicotici di prima generazione, l’Aloperidolo ( Haldol, Serenase ) rappresenta uno dei farmaci più utilizzati per la gestione...


L’FDA ( Food and Drug Administration ) ha emesso un alert riguardo all’Aloperidolo ( Haldol; in Italia anche Serenase )...


Uno studio ha confrontato l’efficacia nel lungo periodo del Risperidone ( Risperdal ) nei confronti dell’Aloperidolo ( Haldol, Serenase )...


Uno studio condotto in 17 Centri del Department of Veternas Affairs tra il 1998 ed il 2000 ha valutato...