Eventi avversi muscoloscheletrici da Alendronato e Risedronato per os once weekly meno comuni e meno gravi rispetto a quelli dopo somministrazione di bifosfonati per via endovenosa


Ricercatori della Charite-University Medicine Berlin, in Germania, hanno esaminato una coorte di pazienti per verificare se regimi di trattamento orale ad alto dosaggio con Alendronato ( Fosamax ) e Risedronato ( Actonel, Optinate ), potessero provocare effetti avversi muscoloscheletrici simili a quelli visti con i bifosfonati per via endovenosa.

Sono stati esaminati 612 pazienti consecutivi trattati in ambiente ambulatoriale tra luglio 2002 ed ottobre 2003 con Alendronato e Risedronato per os ( età media: 68,2 anni; 527 donne e 85 uomini )
La frequenza di gravi effetti avversi muscoloscheletrici nella coorte esaminata è risultata bassa ( 5,6% ).
Tutti i gravi eventi avversi si sono verificati nei pazienti trattati con la formulazione once weekly ( 1 volta a settimana : 27 con Alendronato 70 mg once weekly ( 20,1% ) e 7 con Risedronato 35 mg once weekly ( 25% ), con nessuna significativa differenza tra questi gruppi.
Il più frequentemente riportato evento avverso muscoloscheletrico, tra tutti i pazienti trattati con la formulazione once weekly, è stata l’antalgia acuta nel 12,6%, seguito dal dolore di schiena acuto ( 9,1% ).

Nessuno dei 302 pazienti inizialmente trattati giornalmente con bifosfonati ha riportato eventi avversi muscoloscheletrici, quando successivamente è passato alla somministrazione once weekly.

Il fenomeno sembra essere correlato all’attivazione dose-dipendente dei linfociti T gamma-delta, dall’accumulo di isopentenil pirofosfato ( IPP ) dovuto ad inibizione del pathway del mevalonato da parte dei bifosfonati.

I dati dello studio hanno dimostrato che gli eventi avversi muscoloscheletrici dovuti ai bifosfonati per os sono meno comuni e meno gravi rispetto a quelli dei bifosfonati somministrati per via endovenosa.
Le reazioni avverse muscoloscheletriche sono osservate solo nei pazienti che iniziano il trattamento con Alendronato e Risedronato once weekly.
Per evitare questo fenomeno, è opportuno iniziare il trattamento con i più bassi dosaggi giornalieri di Aledronato 10 mg o Risedronato 5 mg, per circa 2 settimane prima di passare al regime once weekly. ( Xagena2007 )

Bock O. et al, J Musculoskelet Neuronal Interact 2007; 7: 144-148


Endo2007 Farma2007 Neuro2007


Indietro

Altri articoli

L'osteoporosi è sottotrattata nei pazienti che presentano una frattura dell'anca e l'uso dell'Alendronato ( Fosamax ) in questi individui è associato a...


Romosozumab è un anticorpo monoclonale che lega e inibisce la sclerostina, aumenta la formazione ossea e diminuisce il riassorbimento osseo. Sono...


Denosumab ( Prolia ) ha dimostrato di ridurre le nuove fratture vertebrali, non-vertebrali e dell'anca nelle donne in postmenopausa con...


L’osso corticale, l'elemento dominante dello scheletro umano per volume, svolge un ruolo chiave nella protezione delle ossa dalle fratture. Un...


L'osteoporosi con conseguente fratture ossee è una complicanza nei pazienti con cirrosi biliare primaria. Alendronato una volta alla settimana migliora...


Per le donne con osteoporosi, il tasso di fratture vertebrali a livelli adiacenti è relativamente basso, con ridotta probabilità con...


La terapia di deprivazione androgenica ( ADT ) induce la perdita di densità minerale ossea ( BMD ) e aumenta...


Uno studio osservazionale ha mostrato che dopo 2 anni, sia Risedronato ( Actonel ) sia Alendronato ( Fosamax ) hanno...


Merck, nota come MSD al di fuori degli Stati Uniti e del Canada, ha annunciato i risultati di uno studio...


Alendronato ( Fosamax ) è un potente bifosfonato con una prolungata durata d’azione. Recenti report hanno trovato che nei...