Efficacia di Risedronato e Alendronato sulle fratture non-vertebrali


Uno studio osservazionale ha mostrato che dopo 2 anni, sia Risedronato ( Actonel ) sia Alendronato ( Fosamax ) hanno abbassato il rischio di fratture dell'anca e non-vertebrali rispetto a una singola prescrizione di bifosfonati.

Analisi post hoc di studi controllati con placebo hanno indicato effetti precoci di Risedronato ( 6-12 mesi ) e Alendronato ( 18-24 mesi ).

Uno studio ha esteso i dati osservazionali di 1 anno che hanno confermato una riduzione precoce delle fratture con Risedronato e ha valutato l'efficacia assoluta e relativa di Alendronato e Risedronato nella pratica clinica nell’arco di 2 anni.

Sono state osservate tre coorti di donne di età a partire da 65 anni che hanno avviato la terapia con bifosfonati con dosaggio una volta alla settimana; (1) pazienti trattate con Alendronato ( n=21.615 ), (2) pazienti trattate con Risedronato ( n=12.215 ), (3) pazienti con una sola prescrizione di bifosfonati ( n=5.390 ) come popolazione di riferimento.

È stata confrontata l'incidenza di fratture dell'anca e non-vertebrali tra le coorti nell’arco di 2 anni dopo la prescrizione iniziale.

In questa coorte, è già stata riscontrata a 12 mesi una significativa riduzione delle fratture dell'anca e non-vertebrali con Risedronato, ma non con Alendronato.

Alla fine dei 2 anni, l'incidenza cumulativa di fratture dell'anca nel gruppo di riferimento è stata pari all’1.9% e l'incidenza di fratture non-vertebrali è stata del 6.3%.

Rispetto al gruppo di riferimento, 6 mesi dopo l'inizio della terapia e continuando fino 2 anni, sia la coorte con Risedronato che quella con Alendronato hanno presentato una incidenza di fratture dell'anca più bassa circa del 45% e un’incidenza di fratture non-vertebrali inferiore del 30% circa.

In conclusione, queste osservazioni hanno indicato che sia Risedronato sia Alendronato sono efficaci nel ridurre il rischio di fratture dell'anca e non-vertebrali dopo 2 anni di trattamento e sostengono le analisi post hoc di studi clinici controllati con placebo che hanno indicato un effetto precoce del Risedronato. ( Xagena2013 )

Lindsay R et al, Osteoporosis International 2013; 24: 8: 2345-2352

Endo2013 Gyne2013 Farma2013


Indietro

Altri articoli

L'osteoporosi è sottotrattata nei pazienti che presentano una frattura dell'anca e l'uso dell'Alendronato ( Fosamax ) in questi individui è associato a...


Romosozumab è un anticorpo monoclonale che lega e inibisce la sclerostina, aumenta la formazione ossea e diminuisce il riassorbimento osseo. Sono...


Denosumab ( Prolia ) ha dimostrato di ridurre le nuove fratture vertebrali, non-vertebrali e dell'anca nelle donne in postmenopausa con...


L’osso corticale, l'elemento dominante dello scheletro umano per volume, svolge un ruolo chiave nella protezione delle ossa dalle fratture. Un...


L'osteoporosi con conseguente fratture ossee è una complicanza nei pazienti con cirrosi biliare primaria. Alendronato una volta alla settimana migliora...


Per le donne con osteoporosi, il tasso di fratture vertebrali a livelli adiacenti è relativamente basso, con ridotta probabilità con...


La terapia di deprivazione androgenica ( ADT ) induce la perdita di densità minerale ossea ( BMD ) e aumenta...


Merck, nota come MSD al di fuori degli Stati Uniti e del Canada, ha annunciato i risultati di uno studio...


Alendronato ( Fosamax ) è un potente bifosfonato con una prolungata durata d’azione. Recenti report hanno trovato che nei...