Fludarabina, Ciclofosfamide e Alemtuzumab nei pazienti con leucemia linfocitica a cellule B cronica refrattaria o recidivante


Anche se i regimi terapeutici di combinazione hanno migliorato gli esiti rispetto alla monoterapia nella leucemia linfocitica cronica ( CLL ), i pazienti tendono alla recidiva.

La combinazione Fludarabina, Ciclofosfamide e anticorpo monoclonale anti-CD52 Alemtuzumab ( Campath ) ( regime FCC ) ha fornito una citotossicità sinergica con compensazione effettiva della malattia minima residua.

Uno studio di fase 2 ha determinato l'efficacia e la sicurezza del regime FCC nella leucemia linfocitica cronica a cellule B CD52+ recidivante / refrattaria dopo una o più linee di trattamento.

Nel periodo 2005-2008, fino a 6 cicli di Fludarabina per os 40 mg/m2 al giorno, Ciclofosfamide per os 250 mg/m2 al giorno, e Alemtuzumab per via sottocutanea 10 mg ( aumentato a 20 mg dopo la prima coorte di 10 pazienti ) sono stati somministrati nei giorni da 1 a 3 ogni 28 giorni.

L'obiettivo primario era il tasso di risposta globale ( ORR ); obiettivi secondari erano la durata della risposta, il tempo alla progressione della malattia, la sicurezza e la tollerabilità.

Il tasso di risposta globale è stato del 67% in 43 pazienti; il 30% ha raggiunto una risposta completa.

Il tasso di risposta globale è significativamente migliorato con uno versus due o più precedenti terapie ( P=0.018 ), e senza trattamento versus un precedente trattamento con anticorpo monoclonale ( P=0.003 ).

La sopravvivenza libera da progressione mediana è stata di 24.4 mesi, non-raggiunta dai pazienti che hanno ottenuto una risposta completa.

La sopravvivenza globale mediana è stata di 33.6 mesi.

La mielosoppressione è stata l'evento avverso più comune, con una bassa percentuale di riattivazione di citomegalovirus e infezioni gestibili.
Tuttavia, la vigilanza continua delle infezioni opportunistiche è giustificata.

In conclusione, il regime FCC rappresenta una immunoterapia efficace nella leucemia linfocitica cronica recidiva / refrattaria, anche in pazienti con fattori prognostici di scarso rischio. ( Xagena2011 )

Montillo M et al, Blood 2011; 118: 4079-4085


Emo2011 Onco2011 Farma2011


Indietro

Altri articoli

È stato descritto che il trattamento dei pazienti con sclerosi multipla recidivante-remittente ( RRMS ) con Alemtuzumab ( Lemtrada )...


Alemtuzumab ( Lemtrada ), un anticorpo anti-CD52, ha dimostrato di essere più efficace dell'Interferone beta-1a nel trattamento della sclerosi multipla...


Sono stati pubblicati due casi di grave infiammazione a livello del sistema nervoso centrale dopo terapia con Alemtuzumab (...


La leucemia linfocitica granulare a grandi cellule T ( T-LGL ) è una malattia linfoproliferativa che si presenta con citopenia...


Alemtuzumab ( Lemtrada ) ha dimostrato di revertire alcune delle disabilità fisiche associate alla sclerosi multipla recidivante-remittente. Alemtuzumab è un anticorpo...


I pazienti con leucemia linfatica cronica / piccolo linfoma linfocitico ( CLL ) che richiedono terapia iniziale sono spesso anziani...


La leucemia linfatica cronica ( CLL ) recidivata / refrattaria rappresenta una sfida clinica, in particolare quando si verificano mutazioni...


Lo studio randomizzato di fase 3 HOVON 68 CLL ( Haemato Oncology Foundation for Adults in The Netherlands 68 )...


I risultati intermedi del secondo anno dello studio di estensione di Alemtuzumab ( Lemtrada ) per la sclerosi multipla sono...


Alemtuzumab ( Lemtrada ), un anticorpo monoclonale anti-CD52, ha aumentato il rischio di disfunzione tiroidea nello studio di fase 2...