Chemioimmunoterapia di prima linea con Fludarabina, Ciclofosfamide, Alemtuzumab e Rituximab per leucemia linfatica cronica ad alto rischio


La chemioimmunoterapia di prima linea con Fludarabina ( Fludara ), Ciclofosfamide ( Endoxan ) e Rituximab ( MabThera ) ( regime FCR ) è associata ad una superiore sopravvivenza globale nei pazienti con leucemia linfocitica cronica.

In uno studio di fase 2 è stato aggiunto Alemtuzumab ( A; MabCampath ) a FCR ( CFAR ) per i pazienti ad alto rischio non trattati con meno di 70 anni di età e beta-2 microglobulina sierica ( beta2M ) maggiore o uguale a 4 mg/L.

Sono stati inseriti 60 pazienti, con età media di 59 anni; il 75% era di sesso maschile; la beta2M media era di 5.1 mg/L e il 51% aveva una classificazione Rai III-IV.

La remissione completa è stata raggiunta nel 70% dei casi, la remissione parziale nel 18%, la remissione parziale nodulare nel 3%, per una risposta globale del 92%.

Tra i 14 pazienti con delezione 17p, la remissione completa è stata ottenuta in 8 ( 57% ).

Dei 57 campioni di midollo osseo valutati per mezzo della citometria di flusso a 3 colori alla fine del trattamento, 41 ( 72% ) sono risultati negativi per la malattia residua.

Neutropenia di grado 3-4 e trombocitopenia si sono verificate nel 33% e nel 13% dei cicli, rispettivamente.

La sopravvivenza libera da progressione media è stata di 38 mesi e la sopravvivenza globale media non è stata raggiunta.

In conclusione, CFAR è un regime terapeutico di prima linea attivo per la leucemia linfocitica cronica ad alto rischio.
I tassi di risposta e la sopravvivenza sono risultato comparabili con il regime di trattamento storico FCR per i pazienti ad alto rischio.
CFAR può essere un regime di prima linea utile per raggiungere la remissione nei pazienti con delezione 17p prima del trapianto allogenico di cellule staminali. ( Xagena2011 )

Parikh SA et al, Blood 2011; 118: 2062-2068


Emo2011 Farma2011


Indietro

Altri articoli

È stato descritto che il trattamento dei pazienti con sclerosi multipla recidivante-remittente ( RRMS ) con Alemtuzumab ( Lemtrada )...


Alemtuzumab ( Lemtrada ), un anticorpo anti-CD52, ha dimostrato di essere più efficace dell'Interferone beta-1a nel trattamento della sclerosi multipla...


Sono stati pubblicati due casi di grave infiammazione a livello del sistema nervoso centrale dopo terapia con Alemtuzumab (...


La leucemia linfocitica granulare a grandi cellule T ( T-LGL ) è una malattia linfoproliferativa che si presenta con citopenia...


Alemtuzumab ( Lemtrada ) ha dimostrato di revertire alcune delle disabilità fisiche associate alla sclerosi multipla recidivante-remittente. Alemtuzumab è un anticorpo...


I pazienti con leucemia linfatica cronica / piccolo linfoma linfocitico ( CLL ) che richiedono terapia iniziale sono spesso anziani...


La leucemia linfatica cronica ( CLL ) recidivata / refrattaria rappresenta una sfida clinica, in particolare quando si verificano mutazioni...


Lo studio randomizzato di fase 3 HOVON 68 CLL ( Haemato Oncology Foundation for Adults in The Netherlands 68 )...


I risultati intermedi del secondo anno dello studio di estensione di Alemtuzumab ( Lemtrada ) per la sclerosi multipla sono...


Alemtuzumab ( Lemtrada ), un anticorpo monoclonale anti-CD52, ha aumentato il rischio di disfunzione tiroidea nello studio di fase 2...