Risankizumab rispetto ad Adalimumab nei pazienti con psoriasi a placche da moderata a grave: studio IMMvent


La psoriasi è una malattia autoimmune che colpisce circa 100 milioni di persone in tutto il mondo ed è una malattia che può essere migliorata dal trattamento con anti-citochine.
Sono state confrontate l'efficacia e la sicurezza di Risankizumab ( Skyrizi ) con Adalimumab ( Humira ) nei pazienti con psoriasi a placche da moderata a grave.

IMMvent era uno studio di fase 3, randomizzato, in doppio cieco, controllato con un comparatore attivo, completato presso 66 cliniche in 11 Paesi.
I pazienti eleggibili erano di età pari o superiore a 18 anni con psoriasi a placche cronica da moderata a grave.
I pazienti sono stati assegnati in modo casuale a ricevere 150 mg di Risankizumab per via sottocutanea alle settimane 0 e 4 o 80 mg di Adalimumab per via sottocutanea alla randomizzazione, quindi 40 mg alle settimane 1, 3, 5 e successivamente a settimane alterne per un periodo di 16 settimane di trattamento in doppio cieco ( parte A ).
Per le settimane 16-44 ( parte B ), i responder intermedi ad Adalimumab sono stati randomizzati a continuare con 40 mg di Adalimumab o a passare a Risankizumab 150 mg.

La randomizzazione è stata stratificata in base al peso e alla precedente esposizione all'inibitore del fattore di necrosi tumorale ( TNF ).

Gli endpoint co-primari nella parte A erano un miglioramento del 90% rispetto al basale ( PASI 90 ) e un punteggio Physician's Global Assessment ( sPGA ) statico di 0 o 1 alla settimana 16, e per la parte B era PASI 90 alla settimana 44 ( imputazione dei non-responder ).

Sono state condotte analisi di efficacia nella popolazione intention-to-treat e analisi di sicurezza nella popolazione di sicurezza ( tutti i pazienti che hanno ricevuto almeno una dose del farmaco in studio o placebo ).

Tra il 2016 e il 2017, 605 pazienti sono stati assegnati in modo casuale a ricevere Risankizumab ( n=301, 50% ) o Adalimumab ( n=304, 50% ).
294 pazienti ( 98% ) nel gruppo Risankizumab e 291 ( 96% ) nel gruppo Adalimumab hanno completato la parte A, e 51 dei 53 pazienti ( 96% ) ri-randomizzati a Risankizumab e 51 dei 56 pazienti ( 91% ) ri-randomizzati a continuare con Adalimumab hanno completato la parte B.

Alla settimana 16, PASI 90 è stato raggiunto da 218 pazienti su 301 ( 72% ) trattati con Risankizumab e 144 su 304 ( 47% ) trattati con Adalimumab ( differenza assoluta aggiustata 24.9%; P minore di 0.0001 ) e punteggi sPGA di 0 o 1 sono stati raggiunti da 252 pazienti ( 84% ) trattati con Risankizumab e 252 pazienti ( 60% ) trattati con Adalimumab ( differenza assoluta aggiustata 23.3%; P minore di 0.0001 ).

Risankizumab ha mostrato una efficacia significativamente maggiore rispetto ad Adalimumab nel raggiungere la clearance della pelle in pazienti con psoriasi a placche da moderata a grave.
Non sono stati identificati ulteriori problemi di sicurezza per i pazienti che sono passati da Adalimumab a Risankizumab. Il trattamento con Risankizumab offre flessibilità nel trattamento a lungo termine della psoriasi. ( Xagena2019 )

Reich K et al, Lancet 2019; 394: 576-586

Dermo2019 Farma2019


Indietro

Altri articoli

Una revisione di 75 studi clinici di Adalimumab ( Humira ) su pazienti adulti e pediatrici ha dimostrato bassi tassi...


Sono stati valutati efficacia, sicurezza e rapporto costo-efficacia dell'ottimizzazione della terapia con Adalimumab ( Humira ) in una vasta serie...


Upadacitinib ( Rinvoq ), un inibitore di JAK1, è superiore ad Adalimumab ( Humira ) e al placebo nel migliorare...


Sono stati valutati gli esiti clinici nei pazienti che hanno cambiato il trattamento da Adalimumab ( Humira ) a Baricitinib...


La strategia di dosaggio ottimale a lungo termine per Adalimumab ( Humira ) nell'idrosadenite suppurativa / acne inversa è stata...


Sono stati determinati gli esiti a lungo termine dei partecipanti arruolati da un singolo Centro nello studio SYCAMORE, uno studio...


Le terapie biologiche sono ampiamente utilizzate nei pazienti con colite ulcerosa. Mancano studi diretti su queste terapie in pazienti con...


I pazienti obesi con artrite reumatoide riportano più gonfiore articolare e dolorabilità e spesso hanno risposte più scarse alla terapia...


Il successo della sospensione del trattamento nei pazienti con spondiloartrite assiale non-radiografica in stato di remissione rimane sconosciuto. Lo studio ABILITY-3...