Esiti clinici nei pazienti con artrite reumatoide passati da Adalimumab a Baricitinib a causa di mancata risposta e/o disegno dello studio


Sono stati valutati gli esiti clinici nei pazienti che hanno cambiato il trattamento da Adalimumab ( Humira ) a Baricitinib ( Olumiant ), un inibitore orale Janus chinasi 1/2 ( JAK1/JAK2 ), durante un programma di fase III.

Nello studio RA-BEAM, i pazienti sono stati randomizzati a placebo, Baricitinib 4 mg una volta al giorno oppure Adalimumab 40 mg ogni due settimane.
Alla settimana 16 o successive, ai non-responder è somministrato in aperto Baricitinib 4 mg.
Alla settimana 52, i pazienti potevano entrare in una estensione a lungo termine ( LTE ) e continuare con Baricitinib o passare da Adalimumab a Baricitinib 4 mg senza alcun periodo di washout di Adalimumab.

Sono state valutate le percentuali di pazienti che raggiungevano una bassa attività di malattia e remissione, insieme alla funzione fisica, alla valutazione del dolore da parte del paziente e alla sicurezza.

35 pazienti ( 7% ) del gruppo Baricitinib e 40 ( 12% ) del gruppo Adalimumab sono stati trattati con Baricitinib in RA-BEAM; il 78% ( 381/487 ) dei pazienti trattati con Baricitinib e il 72% ( 238/330 ) dei pazienti trattati con Adalimumab che non sono stati trattati in RA-BEAM sono entrati nella estensione a lungo termine e hanno continuato / sono passati a Baricitinib.

Sia nei pazienti trattati con Baricitinib sia in quelli trattati con Adalimumab ci sono stati miglioramenti significativi in ​​tutte le misure fino a 12 settimane dopo il salvataggio rispetto al momento del salvataggio.

I pazienti che sono passati da Adalimumab a Baricitinib hanno mostrato miglioramenti nel controllo della malattia in 12 settimane nella fase di estensione.

I tassi di incidenza aggiustati per esposizione per gli eventi avversi emergenti dal trattamento ( TEAE ) e le infezioni, inclusi eventi gravi, sono stati simili per i pazienti che sono passati da Adalimumab a Baricitinib e per quelli che hanno continuato a utilizzare Baricitinib.

Il passaggio da Adalimumab a Baricitinib senza washout di Adalimumab è stato associato a miglioramenti nel controllo della malattia, nella funzione fisica e nel dolore durante le 12 settimane post-commutazione, senza un aumento degli eventi avversi correlati al trattamento, eventi avversi gravi o infezioni. ( Xagena2019 )

Tanaka Y et al, Ann Rheum Dis 2019; 78: 890-898

Reuma2019 Farma2019


Indietro

Altri articoli

Una revisione di 75 studi clinici di Adalimumab ( Humira ) su pazienti adulti e pediatrici ha dimostrato bassi tassi...


La psoriasi è una malattia autoimmune che colpisce circa 100 milioni di persone in tutto il mondo ed è una...


Sono stati valutati efficacia, sicurezza e rapporto costo-efficacia dell'ottimizzazione della terapia con Adalimumab ( Humira ) in una vasta serie...


Upadacitinib ( Rinvoq ), un inibitore di JAK1, è superiore ad Adalimumab ( Humira ) e al placebo nel migliorare...


La strategia di dosaggio ottimale a lungo termine per Adalimumab ( Humira ) nell'idrosadenite suppurativa / acne inversa è stata...


Sono stati determinati gli esiti a lungo termine dei partecipanti arruolati da un singolo Centro nello studio SYCAMORE, uno studio...


Le terapie biologiche sono ampiamente utilizzate nei pazienti con colite ulcerosa. Mancano studi diretti su queste terapie in pazienti con...


I pazienti obesi con artrite reumatoide riportano più gonfiore articolare e dolorabilità e spesso hanno risposte più scarse alla terapia...


Il successo della sospensione del trattamento nei pazienti con spondiloartrite assiale non-radiografica in stato di remissione rimane sconosciuto. Lo studio ABILITY-3...