Efficacia di Guselkumab rispetto ad Adalimumab e placebo per la psoriasi in regioni corporee specifiche


La psoriasi del cuoio capelluto, dei palmi delle mani e/o delle piante dei piedi e delle unghie è difficile da trattare.
È stato valutato l'effetto di Guselkumab ( Tremfya ) sulla psoriasi in specifiche regioni corporee.

VOYAGE 1 e VOYAGE 2 erano studi in doppio cieco su Guselkumab, controllati con placebo e con Adalimumab ( Humira ), condotti rispettivamente in 101 e 115 siti globali, dal 2014 al 2016.
I pazienti avevano psoriasi a placche da moderata a grave ( punteggio PASI [ Psoriasis Area e Severity Index ] maggiore o uguale a 12, punteggio IGA [ Investigator’s Global Assessment ] maggiore o uguale a 3, e 10% o più della superficie corporea con psoriasi ).
È stata eseguita una analisi post hoc dei dati.

I pazienti sono stati randomizzati a Guselkumab, 100 mg ( settimane 0 e 4, quindi ogni 8 settimane ); placebo seguito da Guselkumab, 100 mg, a partire dalla settimana 16; o Adalimumab ( 80 mg alla settimana 0 e 40 mg alla settimana 1, poi ogni 2 settimane ).

L'efficacia è stata valutata fino alla settimana 24.

Gli endpoint includevano il numero di pazienti che raggiungevano punteggi pari a 0 o 1 ( clear o quasi clear ) o 0 ( clear ) su IGA specifico del cuoio capelluto ( ss-IGA ), Physician’s Global Assessment di mani e/o piedi ( hf-PGA ) e PGA delle unghie ( f-PGA ) e la percentuale di miglioramento nel punteggio alla scala NASPI ( Nail Psoriasis Severity Index ).

Su 1.829 pazienti randomizzati ( età media 43.6 anni, 1.300, 71.1%, maschi, 1.498, 81.9%, bianchi ), 1.576 ( 86.2% ) presentavano psoriasi del cuoio capelluto; 501 ( 27.4% ) psoriasi dei palmi delle mani e/o delle piante dei piedi; e 1.049 ( 57.4% ) delle unghie.

Al basale, 1.512 ( 82.7% ), 461 ( 25.2% ) e 928 ( 50.7% ) pazienti avevano un punteggio pari o superiore a 2 su ss-IGA, hf-PGA e f-PGA, rispettivamente, e sono stati inclusi nelle analisi.

Guselkumab era superiore al placebo in base alla percentuale di pazienti che raggiungevano un punteggio ss-IGA pari a 0 o 1 ( 560, 81.8%, vs 43, 12.4% ) alla settimana 16 e ad Adalimumab ( 582, 85.0%, vs 329, 68.5% ) alla settimana 24 ( entrambi P minore di 0.001 ); 479 ( 69.9% ) nel gruppo Guselkumab vs 270 ( 56.3% ) nel gruppo Adalimumab hanno raggiunto un punteggio ss-IGA pari a 0 ( tutti P minore di 0.001 ).

Un punteggio hf-PGA pari a 0 o 1 è stato raggiunto da 154 pazienti ( 75.5% ) nel gruppo Guselkumab vs 15 ( 14.2% ) nel gruppo placebo alla settimana 16 e 164 ( 80.4% ) nel gruppo Guselkumab vs 91 ( 60.3% ) nel gruppo Adalimumab alla settimana 24; 153 ( 75.0% ) nel gruppo Guselkumab vs 76 ( 50.3% ) nel gruppo Adalimumab hanno raggiunto un punteggio hf-PGA pari a 0 (t utti P minore di 0.001 ).

Un punteggio f-PGA pari a 0 o 1 è stato raggiunto da 196 pazienti ( 46.7% ) nel gruppo Guselkumab vs 32 ( 15.2% ) nel gruppo placebo alla settimana 16 ( P minore di 0.001 ) e 252 ( 60.0% ) nel gruppo Guselkumab vs 191 ( 64.3% ) nel gruppo Adalimumab alla settimana 24 ( P=0.1 ); 115 ( 27.4% ) nel gruppo Guselkumab vs 83 ( 27.9% ) nel gruppo Adalimumab hanno raggiunto un punteggio f-PGA pari a 0 ( P=0.63 ).

In conclusione, rispetto ad Adalimumab, Guselkumab è risultato associato a un significativo miglioramento della psoriasi a livello del cuoio capelluto e dei palmi della mani e/o delle piante dei piedi; l'entità del miglioramento delle unghie non differiva tra i trattamenti.
Questi risultati possono aiutare i dermatologi a prendere decisioni terapeutiche per i pazienti con psoriasi in regioni corporee difficili da trattare. ( Xagena2018 )

Foley P et al, JAMA Dermatol 2018; 154: 676-683

Dermo2018 Farma2018


Indietro

Altri articoli

Sono stati valutati efficacia, sicurezza e rapporto costo-efficacia dell'ottimizzazione della terapia con Adalimumab ( Humira ) in una vasta serie...


I pazienti obesi con artrite reumatoide riportano più gonfiore articolare e dolorabilità e spesso hanno risposte più scarse alla terapia...


Il successo della sospensione del trattamento nei pazienti con spondiloartrite assiale non-radiografica in stato di remissione rimane sconosciuto. Lo studio ABILITY-3...


Nei pazienti con spondiloartrite assiale non-radiografica ( axSpA ) che raggiungono una remissione prolungata della malattia con Adalimumab ( Humira...


Da una analisi post-hoc di uno studio clinico randomizzato è emerso che la monoterapia con Sarilumab ( Kevzara ) ha...


Poiché la sindrome di Behçet è il prototipo della trombosi indotta da infiammazione, gli immunosoppressori sono raccomandati al posto degli...


Baricitinib ( Olumiant ) è un inibitore reversibile orale delle Janus chinasi JAK1 e JAK2 che può avere valore terapeutico...


Tofacitinib ( Xeljanz ) è un inibitore orale della Janus chinasi per il trattamento dell'artrite reumatoide. L'ORAL ( Oral Rheumatoid Arthritis...


La Commissione Europea ( CE ) ha rilasciato l’autorizzazione all'immissione in commercio per il biosimilare di Adalimumab Imraldi. Il farmaco...