Anticorpi monoclonali anti-TNF-alfa: Adalimumab è efficace nel trattamento della uveite psoriasica refrattaria


L'incidenza della uveite non-infettiva su una base di malattia psoriasica è stimata essere pari a 7-20%.
L'impiego di inibitori del TNF-alfa ( fattore di crescita tumorale alfa ) come trattamento per l’uveite refrattaria è crescente.

E’ stato consultato il database del Centro di riferimento per la psoriasi della Aristotle University Medical School di Salonicco ( Grecia ), ricercando i pazienti con diagnosi di psoriasi e concomitante uveite.
Le cartelle cliniche dei pazienti identificati sono state riviste per l'uso degli inibitori del TNF-alfa.

Sono stati identificati 5 pazienti ( 3 donne e 2 uomini ). Tutti soffrivano di psoriasi cronica da moderata a grave e uveite bilaterale.

Il paziente con la più grave infiammazione oculare era l'unico paziente positivo per l'antigene leucocitario umano B27 ( HLA-B27 ) e l'unico a soffrire di artrite psoriasica.

Tutti i pazienti avevano ricevuto un trattamento con Adalimumab ( Humira ) ed erano stati valutati a tre e sei mesi.
La psoriasi aveva risposto in modo eccellente, e in quattro pazienti, l’uveite aveva mostrato completa remissione della infiammazione a sei mesi.
Il quinto paziente ( HLA-B27+ ) ha presentato un miglioramento della attività della uveite ma non la remissione completa a sei mesi.

In conclusione, l’uveite è una entità che deve essere considerata nella valutazione della psoriasi con disturbi oculari, anche in assenza di artrite.
Gli anticorpi monoclonali anti-TNF-alfa, e Adalimumab in particolare, sembrano rappresentare una promettente opzione per il trattamento della uveite psoriasica refrattaria.
Studi clinici randomizzati di maggiori dimensioni sono necessari per confermare queste conclusioni. ( Xagena2014 )

Fotiadou C et al, Int J Dermatol 2014; Epub ahead of print

Dermo2014 Oftalm2014 Farma2014


Indietro

Altri articoli

Sono stati valutati efficacia, sicurezza e rapporto costo-efficacia dell'ottimizzazione della terapia con Adalimumab ( Humira ) in una vasta serie...


I pazienti obesi con artrite reumatoide riportano più gonfiore articolare e dolorabilità e spesso hanno risposte più scarse alla terapia...


Il successo della sospensione del trattamento nei pazienti con spondiloartrite assiale non-radiografica in stato di remissione rimane sconosciuto. Lo studio ABILITY-3...


Nei pazienti con spondiloartrite assiale non-radiografica ( axSpA ) che raggiungono una remissione prolungata della malattia con Adalimumab ( Humira...


La psoriasi del cuoio capelluto, dei palmi delle mani e/o delle piante dei piedi e delle unghie è difficile da...


Da una analisi post-hoc di uno studio clinico randomizzato è emerso che la monoterapia con Sarilumab ( Kevzara ) ha...


Poiché la sindrome di Behçet è il prototipo della trombosi indotta da infiammazione, gli immunosoppressori sono raccomandati al posto degli...


Baricitinib ( Olumiant ) è un inibitore reversibile orale delle Janus chinasi JAK1 e JAK2 che può avere valore terapeutico...


Tofacitinib ( Xeljanz ) è un inibitore orale della Janus chinasi per il trattamento dell'artrite reumatoide. L'ORAL ( Oral Rheumatoid Arthritis...


La Commissione Europea ( CE ) ha rilasciato l’autorizzazione all'immissione in commercio per il biosimilare di Adalimumab Imraldi. Il farmaco...