Antagonisti del TNF-alfa: efficacia e sicurezza di Etanercept e Adalimumab nei bambini con artrite idiopatica giovanile che hanno iniziato il trattamento al di sotto dei 4 anni di età


L’obiettivo dello studio era quello di valutare l'efficacia e la sicurezza degli antagonisti del TNF-alfa ( anti-TNF ) in una coorte di pazienti con artrite idiopatica giovanile, che aveva iniziato il trattamento in età inferiore ai 4 anni.
Inoltre è stato valutato il tasso di recidiva dopo Metotrexato e/o interruzione della terapia anti-TNF.

E’ stata compiuta una revisione retrospettiva dei pazienti affetti da artrite idiopatica giovanile non-sistemica trattati con farmaci anti-TNF sotto i 4 anni di età durante il periodo 2006-2013.

Gli endpoint di efficacia e di sicurezza comprendevano gli effetti collaterali e il tempo per raggiungere la remissione clinica.

Sono stati inclusi 27 pazienti: 23 avevano ricevuto Etanercept ( Enbrel ) e 4 Adalimumab ( Humira ), a un'età media di 3.01 ( range 0.88-3.97 ) anni all'inizio della terapia con anti-TNF.
La durata del trattamento e il periodo osservazionale sono stati, rispettivamente, pari a 1.94 ( range 0.18-5.44 ) e 2.39 ( range 0.18-7.24 ) anni.

Tutti i pazienti avevano ricevuto in precedenza farmaci antireumatici modificanti la malattia ( DMARD ) a dose ottimale.

Diciannove pazienti hanno raggiunto la remissione clinica nel corso del trattamento in un tempo medio di 9.1 mesi ( range 6.23-21.17 ).
Quattro pazienti sono andati incontro a recidiva durante il trattamento.

Sei pazienti hanno sviluppato effetti avversi lievi, per lo più infezioni di lieve entità. Non è stato osservato alcun grave effetto collaterale.

Undici pazienti, che avevano raggiunto la remissione clinica, hanno recidivato dopo la sospensione del trattamento.
Nessuno ha raggiunto la remissione clinica al di fuori del periodo di trattamento.
La maggior parte dei pazienti ha raggiunto remissione clinica nel corso del trattamento con anti-TNF.

Lo studio ha mostrato che Etanercept ed Adalimumab sono sicuri, con infezioni per lo più lievi e nessun grave effetto collaterale.
E' stato riscontrato un alto tasso di recidiva durante la sospensione del trattamento. ( Xagena2014 )

Giménez-Roca C et al, Rheumatol Int 2014; Epub ahead of print

Reuma2014 Pedia2014 Farma2014


Indietro

Altri articoli

Sono stati valutati efficacia, sicurezza e rapporto costo-efficacia dell'ottimizzazione della terapia con Adalimumab ( Humira ) in una vasta serie...


I pazienti obesi con artrite reumatoide riportano più gonfiore articolare e dolorabilità e spesso hanno risposte più scarse alla terapia...


Il successo della sospensione del trattamento nei pazienti con spondiloartrite assiale non-radiografica in stato di remissione rimane sconosciuto. Lo studio ABILITY-3...


Nei pazienti con spondiloartrite assiale non-radiografica ( axSpA ) che raggiungono una remissione prolungata della malattia con Adalimumab ( Humira...


La psoriasi del cuoio capelluto, dei palmi delle mani e/o delle piante dei piedi e delle unghie è difficile da...


Da una analisi post-hoc di uno studio clinico randomizzato è emerso che la monoterapia con Sarilumab ( Kevzara ) ha...


Poiché la sindrome di Behçet è il prototipo della trombosi indotta da infiammazione, gli immunosoppressori sono raccomandati al posto degli...


Baricitinib ( Olumiant ) è un inibitore reversibile orale delle Janus chinasi JAK1 e JAK2 che può avere valore terapeutico...


Tofacitinib ( Xeljanz ) è un inibitore orale della Janus chinasi per il trattamento dell'artrite reumatoide. L'ORAL ( Oral Rheumatoid Arthritis...


La Commissione Europea ( CE ) ha rilasciato l’autorizzazione all'immissione in commercio per il biosimilare di Adalimumab Imraldi. Il farmaco...