Efficacia dell'Acido Zoledronico in combinazione con terapia endocrina adiuvante a base di Tamoxifene rispetto ad Anastrozolo in aggiunta a soppressione della funzione ovarica nel carcinoma mammario precoce


La somministrazione di Acido Zoledronico ( Zometa ) in combinazione con terapia endocrina adiuvante è risultata associata a un significativo miglioramento della sopravvivenza libera da malattia ( DFS ) sia dopo un follow-up di 48 mesi che di 62 mesi nell'ambito dello studio clinico ABCSG-12 ( Austrian Breast and Colorectal Cancer Study Group Trial 12 ).

Sono stati presentati i risultati in termini di efficacia di una ulteriore analisi finale al termine di un follow-up di 94.4 mesi.

Le pazienti arruolate nello studio erano donne in pre-menopausa sottoposte ad intervento chirurgico primario per carcinoma mammario in stadio I o II, con meno di 10 linfonodi positivi e tumore positivo per il recettore degli estrogeni e/o per il recettore del progesterone.

Tutte le 1.803 pazienti incluse nello studio hanno ricevuto terapia standard a base di Goserelin ( Zoladex ) alla dose di 3.6 mg ogni 28 giorni ) e sono state randomizzate a ricevere Tamoxifene ( alla dose di 20 mg al giorno ) o Anastrozolo ( alla dose di 1 mg al giorno; Arimidex ), in associazione o meno ad Acido Zoledronico ( alla dose di 4 mg ogni 6 mesi ) per un periodo di 3 anni.

Endpoint primario dello studio era la sopravvivenza libera da malattia, mentre gli endpoint secondari erano la sopravvivenza libera da recidiva e la sopravvivenza globale.

Dopo un follow-up mediano di 94.4 mesi ( intervallo: 0-114 mesi ), il rischio relativo di progressione della malattia ( hazard ratio, HR = 0.77; intervallo di confidenza [ IC ] 95%: 0.60-0.99; P = 0.042 ) e il rischio relativo di morte ( HR = 0.66; IC 95%: 0.43-1.02; P = 0.064 ) sono risultati ancora ridotti in seguito a somministrazione di Acido Zoledronico, ma senza la significatività precedentemente definita.
Nel complesso, sono stati osservati 251 casi di sopravvivenza libera da malattia e 86 decessi.
La somministrazione di Acido Zoledronico è stata associata a una diminuzione del rischio assoluto del 3.4% per la sopravvivenza libera da malattia e del 2.2% per la sopravvivenza globale.
Non sono state osservate differenze in termini di sopravvivenza libera da malattia fra le pazienti trattate con Tamoxifene in monoterapia e le pazienti trattate con Anastrozolo in monoterapia, mentre è stato osservato un pronunciato aumento del rischio di morte nelle pazienti trattate con Anastrozolo ( HR = 1.63; IC 95%: 1.05-1.45; P = 0.030 ).

I trattamenti sono risultati essere generalmente ben tollerati, senza alcuna segnalazione di insufficienza renale o osteonecrosi della mandibola.

In conclusione, i risultati finali dello studio ABCSG-12 hanno indicato che la somministrazione semestrale di Acido Zoledronico migliora l'efficacia della terapia endocrina adiuvante, con un beneficio mantenuto nel lungo termine. ( Xagena2015 )

Gnant M et al, Ann Oncol 2015; 26: 313-320

Onco2015 Gyne2015 Endo2015 Farma2015


Indietro

Altri articoli

La durata ottimale della soppressione degli androgeni per gli uomini con tumore prostatico localmente avanzato che ricevono radioterapia con intenzione...


Il mieloma multiplo è caratterizzato dalla produzione di paraproteine ​​monoclonali e da lesioni osteolitiche, che spesso portano a eventi correlati...


STAMPEDE ( Systemic Therapy for Advanced or Metastatic Prostate Cancer: Evaluation of Drug Efficacy ) è uno studio randomizzato controllato...


Il tumore della prostata refrattario alla castrazione ( CRPC ) metastatico alle ossa ha una prognosi infausta ed elevata morbilità....


L'efficacia degli attuali trattamenti per l'osteoporosi è limitata dalla scarsa compliance del paziente. Tuttavia, il favorevole regime posologico a base...


L’Acido Zoledronico ( Zometa ) diminuisce il rischio di eventi scheletrici negli uomini con carcinoma prostatico sensibile a castrazione e...


L’activina-A è espressa nell’osso e sembra regolare l’osteoclastogenesi. In uno studio, l’activina-A sierica era aumentata nelle donne in postmenopausa con...


I rischi di sviluppare insufficienza renale e carenza di calcio dovuti al farmaco per l’osteoporosi Acido Zoledronico ( Aclasta )...


L’Acido Zoledronico ( Zometa ) riduce gli eventi di tipo scheletrico nei pazienti con carcinoma alla mammella, ma sono sorti...